Info e contatti Mappa del sito english version
Torna alla home page

Fondo 30 Notai Capitolini. Protocollo notarile 54

In occasione dei 400 anni dalla morte di Caravaggio l’ Archivio di Stato di Roma, che conserva una grande quantità di documenti relativi all’artista, ha inviato al laboratorio di restauro archivistico dell’ICPAL il primo volume contenente la commissione, ad Angelo Merisi da Caravaggio, di un dipinto.

Il documento è conservato nel protocollo notarile 54 appartenente al Fondo 30 Notai Capitolini relativo all’anno 1600 contenente alla carta 156 la commissione al Caravaggio di un quadro, probabilmente la Deposizione in Santa Maria in Vallicella.

“Con figure di circa palmi 12 X 7/8” per un compenso di 200 scudi di cui 60 versati come acconto.

Il volume presenta una coperta in piena pergamena semifloscia su nervi in pelle ancorati, attraverso punti in pergamena arrotolati, passati sul dorso della coperta intrecciati e ribattuti.

I documenti, su supporto cartaceo, presentano chiari segni di infiltrazione di sostanze estranee e danni dovuti all’acidità degli inchiostri che ha procurato in varie parti perdite di frammenti e anche porzioni di testo.

Il recupero del volume 54 dei “trenta Notai Capitolini” ha permesso di rispondere a due istanze particolarmente importanti la prima, la conservazione delle informazioni materiali e delle tecniche esecutive originali, la seconda il ripristino della fruibilità del manufatto nel suo insieme di contenuto e forma.

Il restauro ha permesso inoltre di salvaguardare un testo, attraverso il quale si percepisce che il Caravaggio risulta legato ad un ferreo contratto che lo obbliga a dipingere personaggi di misure stabilite e ad un prezzo concordato.

ICRCPAL | Istituto centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario
Via Milano, 76 - 00184 Roma
Tel: (+39) 06.48291.1 | Fax: (+39) 06.4814968
Email: ic-rcpal@beniculturali.it | PEC: mbac-ic-rcpal@mailcert.beniculturali.it